Risarcimenti Assicurativi
Chiamaci Ora 02 36516635
Parla Con Noi
02 36516635
Ufficio
Via Oltrocchi, 11 - Milano
Inviaci una Mail
info@studio-9.it
Consulenza Gratuita
Aperti dalle 9:00 alle 18:00

Blog Studio9

Danno emergente e lucro cessante

Danno emergente e lucro cessante: cosa c’è da sapere quando si parla di risarcimento danni

Quando si parla di risarcimento danni spesso si sentono nominare i termini “danno emergente” e “lucro cessante”. Si tratta di due concetti differenti che insieme costituiscono il danno patrimoniale, nella fattispecie quella forma di danno che colpisce i soggetti sul versante economico-patrimoniale. Danno emergente: una definizione La definizione di danno

richiesta-risarcimento-danni

La richiesta di risarcimento danni all’assicurazione

Per richiedere il risarcimento danni all’assicurazione, nel caso si sia stati coinvolti in un incidente stradale senza avere la colpa, il primo passo è contattare la compagnia. A seconda dei casi, la propria o quella di chi ha commesso il sinistro. La gestione può essere fatta di persona, anche se,

patrocinatore stragiudiziale

Il patrocinatore stragiudiziale: chi è e che cosa fa

Il patrocinatore stragiudiziale è un professionista che si occupa di supportare i propri clienti al fine di poter ottenere, in ambito extra giudiziario, un risarcimento dei danni subiti. Questa figura è oggi riconosciuta a livelli legislativi ed è governata dalla relativa norma UNI, che determina i requisiti minimi che il

pagare il danno in ritardo

Paga il danno anche oltre il massimale l’assicurazione che risarcisce in ritardo

In materia di r.c.a., il danno derivante dal colposo ritardo nel pagamento da parte dell’assicurazione di quanto dovuto al terzo danneggiato non è rappresentato dai meri interessi di mora. L’istituto dovrà versare anche la maggior somma, anche oltre il massimale, pagata dall’assicurato proprio a causa del suo inadempimento. (Cass. ord.

Fondo di garanzia vittime sulla strada

Fondo di Garanzia Vittime della Strada

Interviene per ottenere risarcimento danni causati da: 1) veicoli o natanti non identificati. Danni risarcibili: a) alla persona + b) materiale, con franchigia di € 500,00, solo se danni gravi alla persona, in assenza il danno materiale non risarcito. 2) veicoli o natanti non assicurati. Danni risarcibili: a) alla persona

clausole assicurazioni

Clausola Vessatoria Allianz

AGCM (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato), provvedimento n. 26255/2016, pubblicato sul bollettino n. 46 del 27 dicembre 2016 Il caso Allianz S.p.A., a seguito di un protocollo firmato nel 2001 tra l’A.N.I.A. (Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici) ed alcune associazioni di consumatori, da vari anni ha inserito

cinture di sicurezza obbligatorie indietro

Cinture di sicurezza: obbligatorie anche dietro

L’art. 172 Codice Strada precisa che il conducente ed i passeggeri dei veicoli muniti di cintura di sicurezza hanno l’obbligo di utilizzarle in qualsiasi situazione di marcia. L’obbligo vige per conducenti e passeggeri di autovetture, autoveicoli destinati al trasporto di cose, autobus e anche quadricicli leggeri dotati di carrozzeria chiusa

Incidenti stradali micropermanenti

Micropermanenti senza riscontro strumentale

Finalmente una buona notizia nella materia dibattuta e controversa delle cosiddette micropermanenti. Con sentenza n. 18773 del 26/09/2016 la Corte di Cassazione è intervenuta a gamba tesa (a tutela – Deo gratias – degli interessi dei danneggiati) nel dibattito concernente la interpretazione degli ormai celeberrimi commi 3 ter e 3 quater